Sweet sweet day…

Dolce come un brownie americano…

Brownies

Brownies

 

per festeggiare l’onorevole traguardo dei 5 mesi del mio cucciolo!

Non potevo non prepararli dopo aver letto questa “poesia” . Ne assaporavo il gusto parola dopo parola, impossibile resistere!
Ma ho fatto un grave errore…ne ho preparata mezza dose, per 3 persone, è evaporata in me che non si dica.

Per la ricetta vi rimando al blog Ginger Bites, io ho scelto il cioccolato fondente con mandorle intere tostate e l’ho cotto al microonde (funzione aria ventilata a 190° per 27 minuti) croccante fuori e morbido dentro, cioccolato fuso qua e là…
Credo che questo dolce abbia guadagnato il primo posto nella mia classifica personale, non c’è nulla di meglio per una domenica pomeriggio primaverile ma piovosa.

See you soon friends!

Annunci

Pollo al saccoccio, ma senza il saccoccio!

Ciao Amici!

Oggi ho per voi, una di quelle idee geniali per le vostre cenette super veloci!

Pollo al microonde

Pollo al microonde come con il saccoccio

Pollo al saccoccio! Ma senza il saccoccio…
Bene, avete in casa un microonde? Uno qualunque va benissimo, prendete una pirofila di vetro, o meglio ancora quelle pentoline in plastica adatte alla cottura al microonde, mettete dentro i pezzi di pollo che più preferite, io metto spesso le sovracosce, poi aggiungete le patate tagliate a pezzettoni e un pò di preparato per pollo arrosto, ve benissimo anche quello che si trova nel preparato del saccoccio, per una sovraccoscia e un paio di patate 10 min a 750W sono perfetti, ecco il risultato, semplice veloce e senza sporcare troppi tegami, il che a volte è una vera salvezza!

Notte amici!

Una crostata…al microonde!

Lo so che non dovrei, se lo sapesse la mia dottoressa mi prenderebbe a bastonate…ma che ci posso fare ho voglia di fare qualcosa per la mia famigliola, voglia di mangiare qualcosa di sano home-made, non i soliti biscotti da latte…

Ma il tempo scarseggia ed ecco che vengono magicamente in aiuto Ken e Wip, sono i miei più fidi collaboratori, li adoro e mi soddisfano sempre!

Ken, è il mio super robot, ho impastato nel mixer farina, zucchero, burro, uovo e un pò di lievito. l’impasto, tutto semoloso, in pochi secondi è diventato una bella palla che ho spianato e messo sulla teglia in dotazione con il mio amico microonde Wip. Sono bastati 15-20 minuti per sentire quel delizioso profumo di crostata all’albicocca!

Crostata Albicocca - Microonde

So che l’aspetto non è dei migliori, ma non sono molto pratica con le crostate e finisce sempre che lascio davvero poco impasto per le decorazioni…

Ma sono intenzionata a crearne di più belle!

 

Ah! dimenticavo, la ricetta per questa crostata è questa qui!

 

Ciao Amici

 

 

Ancora in cucina con la cavalletta: Polpette di melanzana

Ciao Amici!

Anche oggi voglio condividere con voi una ricettina veloce, ma che dico veloce? Di più!

Dovete sapere che io amo, adoro, sono golosissima delle melanzane, mi piacciono cucinate in ogni modo, anche se in primis ci sta la parmiggiana-di-melanzane…ma quella siciliana, o meglio, quella che prepara mia nonna! Magari un giorno vi farò vedere come la fa. Ho già detto che se un giorno dovessi entrare in uno stato di coma profondo, passatemi sotto il naso una bella teglia di parmiggiana e vedrete che tutti i miei sensi si risveglieranno!

Diamo a cesare quel che è di cesare, le melanzane che compro qui a Milano, sono “senza amore ne sapore”, in qualunque modo le preparo non mi soddisfano mai pienamente, ecco. Non sono troppo esigente è solo che dalle mie parti la frutta e la verdura si raccoglie in campagna dove cresce sotto al sole, qui a Milano invece la raccogliamo all’Auchan, maturata al neon…e non è proprio la stessa cosa.

Ma basta fare polemiche, son qui e cerco di inventarmi qualche piatto diverso dal solito.

Ho preso una melanzana lunga, l’ho lavata bene, ho tolto il piripicchio e l’ho tagliata a dadini. Ho fatto cuocere al micronde per 4 min, con la normale funzione del microonde, quindi si può fare con tutti i modelli, niente di speciale. Ho usato il contenitore a forma di pentolino, ma la prossima volta userò quello per le verdure a vapore così potrò filtrare via comodamente, l’acquetta rilasciata. Fatto ciò, i dadini di melanzana erano praticamente cotti; qui mi si erano prospettate due strade: 1) provare delle polpette di melanzana 2) senza troppi sbattimenti, prendere quei dadini cotti, condirli aggiungere un paio di cucchiai di sugo e trattarli come il più triste dei contorni. Quale opzione ho seguito io?

Esattamente:

Dunque, ho strizzato un pochino le melanzane cotte, ho aggiunto pangrattato e pezzettini di wustel, salato, pepato e formaggiato, un uovo, impasto classico delle polpette di carne insomma…un filo d’olio in padella e via! Buone Buone Buone, veloci soprattutto!

Ecco il contenitore di cui vi parlavo:

Tranquilli, il fornello sotto era spento! Questi sono semplici contenitori in plastica, fatti in modo che le onde li possono attraversare facilmente senza arrecare danno al cibo. Devo ribadire che il microonde è stato uno dei regali più graditi, perchè mi fa risparmiare davvero tantissimo tempo.

Ad esempio, a quanti piacciono le patate bollite? Una bella insalata di patate e pomodorini? A noi piace parecchio, ma pensare di dover cuocere per mezz’ora le patate era davvero troppo…ma con il microonde ci vogliono 5, dico 5 minuti di orologio, se sono grosse, altrimenti meno!
Lavo le patate, le punzecchio con una forchetta, altrimenti penso che “scoppi” la patata, o meglio le onde non riescono a passare bene fin al centro del tubero. Poi le poggio su contenitore a grata che ha il coperchio e lascio cuocere per 5 minuti, infine le pelo (si mi bruciacchio un pò) e le taglio a fettine, vi garantisco che sono più buone di quelle bollite, anche perchè non si discioglie nulla in acqua, mantenendo meglio tutte le proprietà del cibo.

Io risparmio tempo anche così…

Un abbraccio virtuale a tutti!

Alla prossima

In cucina con la cavalletta

Buongiorno Amici!

Rieccoci al solito “incontro” del sabato mattina…oggi vi vorrei mostrare alcuni dei piatti che sono usciti dalla mia cucina questa settimana.

Ultimamente, io e mio marito, torniamo tardi la sera, lui per lavoro-distanza e io perchè dopo il mio orario d’ufficio vado in palestra ad allenarmi oppure a fare delle commissioni, cosicché alle 20:00 – 20:30 in casa devo inventarmi una cena veloce, sana e sostanziosa!

La domanda che più spesso mi rivolgono è: “Ma come fai a fare tutte queste cose?”

La risposta non la so, credo che si tratti di forza di volontà, perché altrimenti non si spiegherebbero le 5-6 ore di sonno la notte e io come una trottola per casa! Ma sono certa che ci sono donne molto ma molto più efficienti di me…

Ma veniamo alla nostra cucina: una sera, in 10 minuti ho portato a tavola una cena  buona e sfiziosa, utilizzando solo:

spinaci a cubetti surgelati
ricotta fresca
un rotolo di pasta sfoglia
un pò di pan grattato

Per chi ha poco tempo da dedicare alla cucina, il freezer e il microonde sono gli alleati migliori! Io surgelo praticamente tutto quello che acquisto nel WE e che consumerò durante la settimana, visto che difficilmente posso andare al supermercato con gli impegni che ho!
Insieme al Microonde mi sono stati regalati anche dei fantastici contenitori per la cottura, uno è questo che serve per le cotture a vapore (es. verdure, riso..)

 

Si tratta di un contenitore con dentro un altro bucherellato; nel recipiente grande si mette prima un pò di acqua e poi si poggia sopra quello bucherellato e dentro quest’ultimo si mettono le verdure. Ho messo dentro circa 6 cubetti di spinaci surgelati e poi in microonde per circa 4 minuti (normalissima funzione microonde). Passato il tempo, gli spinaci erano pronti e il loro liquido era finito nel contenitore sottostante, quindi erano già scolati! Ho buttato via il liquido perchè non mi serviva e ho trasferito gli spinaci nel contenitore grande, li ho tagliuzzati e mescolati insieme alla ricotta fresca:

 

Amalgamato tutto e salato, ho preso una parte di questa poltiglia e l’ho stesa su un foglio di pasta frolla che poi ho arrotolato e chiuso bene le estremità, ho punzecchiato la superficie di questo rotolo e alla fine l’ho spennellata di latte per farla dorare in forno.

 

Ho messo in microonde per 6 minuti con funzione Crisp, fino a che la superficie non è diventata dorata:

Tagliandolo a fettine potrebbe essere anche un veloce antipasto 😉

Con la parte di poltiglia rimasta ho voluto provare delle polpette, ma le ho fatte in padelle mentre il rotolo andava…ho aggiunto solo un pò di pan grattato (poco altrimenti poi restano dure) e senza usarele uova.

Un filino d’olio sul fondo e in un paio di minuti erano pronte:

 

Erano buonissime, leggere e croccanti…assolutamente da rifare!

Se avete dubbi, richieste sulla cottura al microonde, ditemi pure, continuo sempre ad informarmi su questo elettrodomestico geniale perchè fa risparmiare davvero, in quanto i tempi di cottura sono dimezzati e non servono grassi per cuocere.

 

Alla prossima Amici!